Mani rosse

Ricordate l’adolescenza? L’ansia di scoprire il mondo, le paure, il primo amore? Ricordate come certi fumetti o film vi capivano meglio di chiunque altro? “Mani rosse”, film di animazione in stop-motion e disegni animati di Francesco Filippi, regista pluri-premiato, parla di adolescenti con un linguaggio vicino a loro. Tratta due temi molto attuali e difficili: la violenza sui minori e la solitudine domestica. I due protagonisti supereranno i loro problemi scoprendo come l'immaginazione possa essere uno strumento per diventare adulti piuttosto che un rifugio dove restare bambini.

È la storia di Ernesto (12 anni), un ragazzino intelligente, iper-protetto e solo, che scopre dei meravigliosi murales rossi, realizzati da una misteriosa ragazza di nome Luna (14 anni), che emette dalle mani il colore. Ma il padre di Luna è un uomo violento. Quando il legame tra i due adolescenti diventa amicizia, Luna scompare ed Ernesto dovrà tirare fuori tutto il suo coraggio per salvare la vita a quella ragazzina di cui si è innamorato...

Red Hands - trailer 2017 from Francesco Filippi on Vimeo.

La tecnica della stop-motion usa pupazzi veri ripresi fotogramma dopo fotogramma; un procedimento di grande fascino visivo, ma lungo e costoso. Peculiarità stilistica del film è la pittura digitale sui fotogrammi, che esprime visivamente il labile confine tra realtà e soggettività.

Grazie alle sue caratteristiche tecniche originali e all’importanza dei suoi temi, “Mani rosse” potrebbe ottenere attenzione internazionale e diventare un apripista in Italia, ma per questo ha bisogno di aiuto. La produzione si è rivolta quindi al pubblico aprendo una raccolta fondi online sulla piattaforma Ulule all'indirizzo www.ulule.com/mani-rosse.

  • È come festeggiare il compleanno e Natale insieme, non me ne perdo neanche una. Silvy.
  • Una volta entrata tra le sue mura il resto del mondo scompare, e rimangono solo divertimento, entusiasmo e tanta voglia che la giornata non finisca mai! Milena.
  • Una volta all'anno a Lucca ci sono centinaia di persone che condividono i loro sogni ad occhi aperti. Elisa.
  • Lucca è come un'avventura. A partire dalla vigilia spesa pianificando con i tuoi amici, fino a quando ti abbandoni sul sedile del treno ed esulti: anche quest'anno ce l'ho fatta! Ettore.
  • Lucca è bere rum con Jack Sparrow, fare quattro risate con Joker e fumare funghetti con Super Mario a bordo della DeLorean. Serena.
  • Il posto dove tutti possono diventare eroi per un giorno. Simone.