X

LOGIN BOX

Non sei registrato? Iscriviti ora!

Password dimenticata ?

Giocare con Cthulhu… no, Dagon.

“The Necronomicon Gamebook” è un'avventura letteraria a bivi sulla scia dei classici librogame,  attraverso cui si potranno vivere in prima persona gli orrori narrati da H.P. Lovecraft nel ciclo di Cthulhu. Si giocherà con dado e penna, percorrendo le vie di Innsmouth fino ad arrivare al cospetto dei Grandi Antichi per provare a respingerli utilizzando le pagine del libro maledetto. Non un semplice compito, visto che la follia rischierà di travolgervi a ogni passo.

Il progetto, sviluppato dall'agenzia creativa padovana Gomma, in collaborazione con Scuola Internazionale di Comics di Padova e scritto da Valentino Sergi, mantiene assoluta fedeltà al testo originale. L’opera sarà arricchita dalle illustrazioni di Alberto Dal Lago, copertinista ufficiale della nuova edizione della serie “Lupo Solitario” di Joe Dever, e di Jacopo Schiavo, talento grafico in forze a Wahtari Studio.

“The Necronomicon Gamebook” sarà presentato al Festival in presenza degli autori e avviato il crowdfunding internazionale sulla piattaforma Eppela.

Allo stesso tempo, nel padiglione Carducci, presso lo stand Tambù (una nuova start up italiana che permette agli autori di produrre i propri giochi), in Self Area e nei corner Lucca Comics & Games, accanto al merchandising ufficiale, sarà già possibile acquistare il volume “The Necronomicon Gamebook - Dagon”, un appassionante volume auto conclusivo che rappresenta un preludio ai fatti narrati in “The Necronomicon Gamebook” e che intreccia i percorsi narrativi di 3 celebri racconti del solitario di Providence: “Dagon”, “Il rituale” e “Il segugio”.

  • Ci sono muri che separano ma sono stato su un muro che unisce. Goonatilleke S.
  • Ce sta Hulk come Lamù, e chi se ne va più? Francesco D.
  • Da te ritorno ogni anno mentre tu cresci senza invecchiare e io quando sto con te ritorno bambino. Giovanni Battista N.
  • La passione in migliaia di cuori. Roberta G.
  • Grazie Lucca Comics & Games per avermi fatto conoscere una mondo pieno di gioia e di fantasia. Roderick David G.
  • Sei fatta della fantasia di chi ci mette il proprio lavoro e della felicità di chi ci partecipa. Roberta M.