X

LOGIN BOX

Non sei registrato? Iscriviti ora!

Password dimenticata ?

Emanuele Taglietti

Emanuele Taglietti nasce a Ferrara nel 1943. Artista poliedrico e raffinato, lavora in numerosi film curandone scenografia e arredamento, tra cui “Giulietta degli spiriti” di Federico Fellini (1964), numerosi sceneggiati RAI e film di Marco Ferreri Dino Risi, Ettore Scola e Vittorio Gassman. 

Nei primi anni settanta incontra Renzo Barbieri dell'Edifumetto, per il quale lavora come copertinista di albi a fumetti erotici fino al 1988, sviluppando un approccio assolutamente unico e personale al lavoro del copertinista, dimostrando abilità ritrattistiche davvero rare. Di questo periodo, sono le copertine realizzate per Fiabe Colorate, Sexy Favole, Playcolt, Zora la Vampira, Belzeba, Cimiteria, Fata Turchina, Vipera bionda, Sukia, Ulula, Moschettiera, la Poliziotta, Mafia, 44 Magnum, Fox.  

Il suo stile estremamente realistico, e la dote innata di sintetizzare in un'unica scena rappresentativa un’intera storia, hanno contribuito a rendere Taglietti un maestro assoluto tra i copertinisti ed un artista apprezzato in Italia e all’estero. Collabora come illustratore Mondadori e Rizzoli, insegna pittura e si dedica alla pittura ad olio, alla decorazione murale, agli arredi, al rendering e alla realizzazione di una serie di acquerelli che illustrano i suoi frequenti viaggi.

Emanuele Taglietti sarà ospite a Lucca Comics & Games in occasione dell'anteprima di Lucca Collezionando 2019

Eventi correlati

Emanuele Taglietti
  • Ci sono muri che separano ma sono stato su un muro che unisce. Goonatilleke S.
  • Ce sta Hulk come Lamù, e chi se ne va più? Francesco D.
  • Da te ritorno ogni anno mentre tu cresci senza invecchiare e io quando sto con te ritorno bambino. Giovanni Battista N.
  • La passione in migliaia di cuori. Roberta G.
  • Grazie Lucca Comics & Games per avermi fatto conoscere una mondo pieno di gioia e di fantasia. Roderick David G.
  • Sei fatta della fantasia di chi ci mette il proprio lavoro e della felicità di chi ci partecipa. Roberta M.