LabGdR: una nuova tecnica di intervento in ambito psicologico

Giovedì 2 novembre, ore 11.00 - 13.00

Giocare di ruolo è da sfigati... mmm, sicuro?

Essendo il gioco di ruolo una costante immedesimazione in qualcuno altro da sé ma che deve avere una rappresentazione coerente in sé, è possibile affermare che giocare sia un costante esercizio di plasticità mentale, flessibilità cognitiva e presa di prospettiva (mentalizzazione e immedesimazione nell’altro). Il giocatore, per esempio, deve agire come se a prendere le decisioni sia il suo personaggio, un mezzorco barbaro irritabile, burbero e non incline alla diplomazia; oppure un mezzelfo stregone, capriccioso e volubile.

Oltre a questo esercizio costante, durante la campagna di gioco, è possibile inserire scene studiate appositamente per creare un apprendimento specifico. In questo modo il Laboratorio Giochi di Ruolo (LabGDR) è un approccio innovativo e sperimentale che si configura come un metodo di lavoro che ha delle caratteristiche e potenzialità che sono sembrate particolarmente adatte per elaborare strategie di perseguimento di obiettivi specifici utili per promuovere la prosocialità, la cooperazione, l’approccio metacognitivo, la mentalizzazione e il problem solving.

Obiettivi:

- Condividere l’esperienza clinica e laboratoriale del metodo LabGDR.

- Indicazioni rispetto alla replicabilità del LabGDR in altri contesti.

- Rassegna di vari sistemi di gioco e ambientazioni e applicabilità al LabGDR.

- Costruzione di un sapere comune e scambio di esperienze con i presenti.

Relatori:

- Marco Scicchitano, psicologo e psicoterapeuta clinico, è ideatore e responsabile del LabGDR presso CuoreMenteLab (SpazioAsperger Onlus) e I.T.C.I. è anche formatore e autore di diverse pubblicazioni.

- Marco Modugno, giornalista pubblicista, bancario di professione e geek per vocazione, è GM da oltre 30 anni, autore del gdr “Metropoli”, del romanzo “Nero e l’Ammazzamorte” e coautore del romanzo cyberpunk “Cedimento Strutturale”. Tolkienista da sempre, è recensore di videogiochi e padre di una bravissima cosplayer.

Per richiedere l'iscrizione, inviare una e-mail con il proprio curriculum relativo alle tematiche trattate all'indirizzo educational(at)luccacomicsandgames.com

  • È come festeggiare il compleanno e Natale insieme, non me ne perdo neanche una. Silvy.
  • Una volta entrata tra le sue mura il resto del mondo scompare, e rimangono solo divertimento, entusiasmo e tanta voglia che la giornata non finisca mai! Milena.
  • Una volta all'anno a Lucca ci sono centinaia di persone che condividono i loro sogni ad occhi aperti. Elisa.
  • Lucca è come un'avventura. A partire dalla vigilia spesa pianificando con i tuoi amici, fino a quando ti abbandoni sul sedile del treno ed esulti: anche quest'anno ce l'ho fatta! Ettore.
  • Lucca è bere rum con Jack Sparrow, fare quattro risate con Joker e fumare funghetti con Super Mario a bordo della DeLorean. Serena.
  • Il posto dove tutti possono diventare eroi per un giorno. Simone.