• Comune di Lucca
  • Con il patrocinio di: Regione Toscana, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Consiglio Nazionale delle Ricerche
  • Comune di Lucca
  • Festival: dal 28/10 al 01/11 - Mostre: dal 15/10 al 01/11

Tolkien il signore del metallo. L'immaginario dello scrittore inglese nel panorama Heavy Metal, dal Black al power

Domenica 30 ottobre, ore 14:00 - 16:00

POSTI DISPONIBILI ESAURITI - ACCETTAZIONE SOLO IN LISTA D'ATTESA

Relatore: Stefano Giorgianni (traduttore, saggista, socio fondatore AIST e caporedattore di Metal Hammer, autore del libro «J.R.R. Tolkien il signore del metallo» - Tsunami Edizioni).

Haight-Ashbury, San Francisco, anni '60. Su un comodino di una casa nel quartiere simbolo della controcultura americana giace adagiato un libro che cambierà per sempre la storia della musica: Il Signore degli Anelli di J.R.R. Tolkien. Qualche stanza più in là, fra un acid test e l'altro, si sentono risuonare delle note lisergiche, psichedelia.

Bastano due passi fuori dall'abitazione per incontrare la scritta Frodo Lives e capitare in un concerto rock, magari dei Grateful Dead o dei Jefferson Airplane. È solo questione di tempo perché le strade di Tolkien e della musica si incrocino ineluttabilmente. Beatles, Led Zeppelin, Pink Floyd sono solo alcuni dei primi nomi famosi a scontrarsi accidentalmente o ad attingere all'universo tolkieniano per creare dei pezzi memorabili, che tuttora stregano migliaia di persone in tutto il mondo.

Poi l'avvento dei Black Sabbath, il risveglio del Signore Oscuro, l'alba dell'Epic Metal con i Cirith Ungol e il ritorno a San Francisco con il Thrash, tutti i generi radunano gruppi che si ispirano al mite professore inglese, ignaro di essere diventato l'ispirazione di un esercito di giovani quanto mai lontani dalla sua personalità.

Negli anni '90 l'avanzata delle armate del Metallo Nero accompagnate dal gelido vento del Nord e subito dopo l'avvento del feroce NSBM. Burzum e sopratutto i Summoning ergono il black metal a genere rappresentativo di Mordor, ma da Krefeld arrivano i bardi del Metal, i Blind Guardian, a contrapporsi con la luce delle loro composizioni con il manifesto di Nightfall In Middle-Earth, dietro di loro interminabili schiere di milizie Power per vincere l'eterna battaglia verso l'ascesa del trono del Signore del Metallo.

Seminario a numero chiuso ed accesso gratuito, è necessaria l'iscrizione: ai partecipanti é richiesto unicamente l'acquisto del biglietto d'ingresso ai padiglioni per il giorno dell'incontro.

LE ISCRIZIONI AI SEMINARI SONO CHIUSE - ARRIVEDERCI AL 2017!

  • Non sarai mai solo una fiera per me, sarai sempre il mio mondo. Lucca, apoteosi delle mie passioni. Angelo Agostini.
  • Girandola di emozioni, nuovi amici in un caldo abbraccio di folla festosa, carnevale dell'anima. Carlo Stuto.
  • Lucca, sei il fumetto che amo. Giuseppe Bennardo.
  • Ogni anno a Lucca le parole sono nuvole sulle labbra, qui vive ogni cosa che puoi immaginare. Alessandro Cecchinelli.
  • Lucca, da te ritorno ogni anno mentre tu cresci senza invecchiare e io quando sto con te torno bambino. Giovanni Battista Novaro.
  • Che cosa sono l’amore e l’intelletto se non i sentimenti che spingono l'essere umano a seguire le proprie passioni? Lucca Comics & Games è l’anello di congiunzione perfetto tra due quesiti eternamente in lotta. Juri Tirabassi.
  • Lucca Comics & Games è il posto perfetto per liberare un sogno chiuso nel cassetto. David Gusso.
  • La china che scorre tra le vie di Lucca realizza i nostri sogni. Francesco Tamburini.
  • Lucca, sei gioia e dolore, corse, attese, ritardi, freddo e caldo, sorrisi e lacrime, ritrovi e addii, colori e ricordi indelebili. Roberta Giancotti.
  • Quando senti di trovarti nel posto giusto al momento giusto, quando chiunque può brillare senza paura, sai di essere a Lucca Comics & Games. Giordano Cruciani.