• Città di Lucca, Provincia di Lucca
  • Spacer
  • Festival: dal 01/11 al 05/11 - Mostre: dal 14/10 al 05/11

Risultati Slam

 

I risultati di Translation Slam 2016


Translation Slam è un concorso di traduzione di fumetti dall'inglese, dal francese e dal giapponese organizzato da Lucca Comics & Games in collaborazione con Symmaceo Communications e BAO Publishing.
La giuria designa un vincitore per ciascuna lingua, e in caso ritenga particolarmente meritevoli uno o più vincitori, può segnalarli per un incarico di traduzione affidato da BAO Publishing.
I giurati di Translation Slam si sono riuniti ed ecco le valutazioni sulle prove di inglese, francese e giapponese

LINGUA INGLESE

Giurati: Leonardo Rizzi e Jacopo Oldani

Il vincitore è Giorgio Testa per la sua versione di High Times Interviews R. Crumb di Robert Crumb (High Times, 1977).

Motivazione:

“Il vincitore ha colto appieno lo spirito della storia originale e ha proposto una traduzione dall'ottima resa, individuando correttamente le differenze linguistiche tra i personaggi ed escogitando allo stesso tempo soluzioni divertenti e spiritose.

Qualche piccola incertezza non pregiudica la valutazione finale, l'eventuale correzione rientra nella normale dinamica di editing e cura redazionale.”

I giurati ritengono il candidato idoneo ad una collaborazione professionale.

Menzione speciale a Cristina Degan per la sua versione della stessa storia: con una prova godibile, si lancia in una reinvenzione ed estrema localizzazione del testo che produce effetti divertenti e intelligenti. L’attenzione per il linguaggio parlato e la scorrevolezza linguistica, oltre che alla precisa differenziazione dei registri, sono lodevoli e hanno convinto i giurati a evidenziarne la qualità.

LINGUA FRANCESE

Giurati: Fabrizio Iacona e Gabrielle Giraudeau

La vincitrice è Maria Teresa Segat con la sua traduzione delle pagine tratte da Alice au pays des singes - Livre I di Tébo e Nicolas Keramidas (Editions Glénat, 2012).

Motivazione:

“La candidata ha saputo interpretare correttamente il testo scelto, che prevedeva la difficoltà aggiuntiva di un contesto grafico complesso (lo sviluppo in doppie splash pages), rendendo i termini con la dovuta proprietà e in maniera nel complesso soddisfacente (registro appropriato, buona scorrevolezza in italiano) salvo qualche lieve imperfezione nella resa di alcuni termini del parlato francese.”

I giurati ritengono il candidato idoneo ad una collaborazione professionale.

Menzione speciale a Claudia Ortenzi e Simone D'Anastasio per le loro rispettive versioni di Alice. Anche se con alcune imprecisioni, entrambi hanno reso il testo in modo scorrevole e gradevole, usando un registro appropriato e interpretando correttamente il complesso ordine dei balloon.

LINGUA GIAPPONESE

Giurate: Yamane Midori e Susanna Scrivo

Il vincitore è Prisco Oliva per la sua traduzione delle pagine tratte da Kodoku No Gourmet 2 di Masayumi Qusumi e Jiro Taniguchi (Fusosha, 2015).

Motivazione:

“Per l'ottima comprensione del giapponese, la buona resa in italiano e l'efficienza dimostrata.”

I giurati ritengono il candidato idoneo ad una collaborazione professionale.

Menzione speciale a Alessandro Colombo con la sua versione di Poe no ichizoku di Moto Hagio (Bessatsu Shojo Comic, Shogakukan, 1972) per aver portato a termine la prova proposta, con una buona resa complessiva.

LE PROVE

 

 

 

  • È come festeggiare il compleanno e Natale insieme, non me ne perdo neanche una. Silvy.
  • Una volta entrata tra le sue mura il resto del mondo scompare, e rimangono solo divertimento, entusiasmo e tanta voglia che la giornata non finisca mai! Milena.
  • Una volta all'anno a Lucca ci sono centinaia di persone che condividono i loro sogni ad occhi aperti. Elisa.
  • Lucca è come un'avventura. A partire dalla vigilia spesa pianificando con i tuoi amici, fino a quando ti abbandoni sul sedile del treno ed esulti: anche quest'anno ce l'ho fatta! Ettore.
  • Lucca è bere rum con Jack Sparrow, fare quattro risate con Joker e fumare funghetti con Super Mario a bordo della DeLorean. Serena.
  • Il posto dove tutti possono diventare eroi per un giorno. Simone.