• Comune di Lucca
  • Con il patrocinio di: Regione Toscana, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Consiglio Nazionale delle Ricerche
  • Comune di Lucca
  • Festival: dal 28/10 al 01/11 - Mostre: dal 15/10 al 01/11

Gioco dell'anno

La giuria del Gioco dell'Anno, presieduta da Roberto Genovesi e composta da Beatrice Parisi (vicepresidente), Fabrizio Paoli (coordinatore), Luca Bonora, Riccardo Busetto, Massimiliano Calimera, Fabio Cambiaghi, Paolo Cupola e Caterina Ligabue, ha selezionato come titolo vincitore "Pozioni Esplosive", ideato da Stefano Castelli, Andrea Crespi e Lorenzo Silva, prodotto da Horrible Games e distribuito in Italia da Ghenos Games.

"Pozioni Esplosive" è un gioco per 2-4 apprendisti maghi impegnati nell'esame finale, che decreterà chi è il migliore studente dell'anno all'Accademia di magia. Lo scenografico dispenser di biglie colorate, da cui i giocatori attingono gli ingredienti per realizzare le proprie pozioni, è il fulcro del gioco. L'affinità evidente con recenti app ludiche di successo lo rende ideale per incuriosire e avvicinare anche un pubblico di "babbani".

Dietro l'aspetto giocoso delle biglie di vetro e lo stile fumettoso delle illustrazioni, attraenti anche per un pubblico di giovanissimi, si cela infatti un'esperienza di gioco profonda, caratterizzata da una progressiva crescita delle opportunità di interazione e realizzazione di punti legata all'uso delle pozioni completate. La durata delle partite è contenuta e la vittoria è incerta fino all'ultima mossa. 

La giuria del Gioco di Ruolo dell'Anno, presieduta da Roberto Genovesi e composta da Mirella Vicini (vicepresidente), Davide Scano (coordinatore), Anna Benedetto, Luca Bonora, Marco Corazzesi, Paolo Cupola, Daniele Prisco e Lorenzo Trenti, dopo mesi di gioco e di analisi dei nove prodotti editoriali iscritti alla quarta edizione del premio, ha scelto come titolo vincitore dell'edizione 2016 "Alba di Cthulhu", ideato da Matteo Cortini e Leonardo Moretti, prodotto da Serpentarium Press e distribuito da Asterion.

"Alba di Cthulhu" è un gioco di ruolo noir ispirato all'universo horror dei racconti di H.P. Lovecraft, ambientato in un mondo in cui i Grandi Antichi sono giunti sulla Terra, la spaventosa città di Rl'yeh è riemersa e dominata dall'enorme mole del Presidente Cthulhu. I giocatori interpretano un gruppo di investigatori privati che si muove in un universo hard boiled dove umani e creature aliene convivono in un inaspettato e precario equilibrio.

Questo gdr utilizza una meccanica di gioco immediata e molto efficace anche nella gestione dei combattimenti, il manuale è ben scritto, se ne apprezza la qualità editoriale, offre due avventure già pronte, è ricco di spunti narrativi e di illustrazioni; attraverso la sua lettura i giocatori sono immediatamente catapultati in un'ambientazione inquietante che non manca però di momenti ironici e surreali.

 

 

 

  • È come festeggiare il compleanno e Natale insieme, non me ne perdo neanche una. Silvy.
  • Una volta entrata tra le sue mura il resto del mondo scompare, e rimangono solo divertimento, entusiasmo e tanta voglia che la giornata non finisca mai! Milena.
  • Una volta all'anno a Lucca ci sono centinaia di persone che condividono i loro sogni ad occhi aperti. Elisa.
  • Lucca è come un'avventura. A partire dalla vigilia spesa pianificando con i tuoi amici, fino a quando ti abbandoni sul sedile del treno ed esulti: anche quest'anno ce l'ho fatta! Ettore.
  • Lucca è bere rum con Jack Sparrow, fare quattro risate con Joker e fumare funghetti con Super Mario a bordo della DeLorean. Serena.
  • Il posto dove tutti possono diventare eroi per un giorno. Simone.