• Comune di Lucca
  • Con il patrocinio di: Regione Toscana, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Consiglio Nazionale delle Ricerche
  • Comune di Lucca
  • Festival: dal 28/10 al 01/11 - Mostre: dal 15/10 al 01/11

Self Area

 

La Self Area è lo spazio che Lucca Comics dedica al fumetto autoprodotto: un'area espositiva e performativa, dedicata a quelle realtà che autoproducono i propri fumetti libere dai freni settati dal mercato main-stream, per dare voce a chi ha scelto di creare propri spazi e circuiti per potersi esprimere.

Quest’anno la Self Area avrà come cornice la Chiesa Dei Servi, suggestiva chiesa in stile romanico situata a pochi passi dai Padiglioni Panini e Bonelli e dall'Area Pro, questa edizione presso il Centro Agorà.

Quello che è stato il set di grandi mostre espositive e di performance di artisti internazionali diventa per questa Lucca 2016 il punto di riferimento per l'autoproduzione.

Ma non finisce qui: la Self Area ospiterà i firmacopie di Joan Cornellà con il suo nuovo volume autoprodotto e lo stand di Orgoglio Nerd che, oltre alla versione live della rubrica Self Arena dedicata al fumetto indipendente, animerà lo spazio con interviste ed eventi.

 

Menzione per la Miglior Autoproduzione Self Area:
Manticora Autoproduzioni

 

 

 

  • È come festeggiare il compleanno e Natale insieme, non me ne perdo neanche una. Silvy.
  • Una volta entrata tra le sue mura il resto del mondo scompare, e rimangono solo divertimento, entusiasmo e tanta voglia che la giornata non finisca mai! Milena.
  • Una volta all'anno a Lucca ci sono centinaia di persone che condividono i loro sogni ad occhi aperti. Elisa.
  • Lucca è come un'avventura. A partire dalla vigilia spesa pianificando con i tuoi amici, fino a quando ti abbandoni sul sedile del treno ed esulti: anche quest'anno ce l'ho fatta! Ettore.
  • Lucca è bere rum con Jack Sparrow, fare quattro risate con Joker e fumare funghetti con Super Mario a bordo della DeLorean. Serena.
  • Il posto dove tutti possono diventare eroi per un giorno. Simone.