• Comune di Lucca
  • Con il patrocinio di: Regione Toscana, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Consiglio Nazionale delle Ricerche
  • Comune di Lucca
  • Festival: dal 28/10 al 01/11 - Mostre: dal 15/10 al 01/11

Liana Recchione

Liana Recchione è nata nel 1979 in Abruzzo e fin da piccola ha sempre sognato di narrare e disegnare le storie che aveva in mente. Dopo la laurea in Lettere ha deciso di intraprendere la dura carriera di fumettista, pubblicando un albo originale dal titolo “Raven” e piccole storie per diverse case editrici.

Attualmente è copertinista e colorista per la serie “Norby”, Manfont Edizioni, e sta portando avanti il secondo volume della serie “Risenfall”, edito da Shockdom.

È prima classificata al “Pietro Miccia” 2012 con “Midnight Souls” e ha ricevuto una menzione d’onore a ”Pazzi per il fumetto” 2012 per “S.L.A. (Solo Lacrime Addolcite)”, entrambe sceneggiate da Marco Ventura.

Contatti:

Facebook: www.facebook.com/risenfallsnight
Tumblr: http://lillyre.tumblr.com/
Blog: http://lianarecchione.blogspot.com
Email: liana.recchione(at)gmail.com

 

 

  • Ci sono muri che separano ma sono stato su un muro che unisce. Shanaka.
  • Non sarai mai solo una fiera per me, sarai sempre il mio mondo. Angelo.
  • Da un palazzetto ad una città intera, ma il divertimento è sempre lo stesso. Paolo.
  • Auguri Comics, troverò sempre un modo per esserci! Alessandro.
  • Hai 50 anni eppure sei ogni anno più giovane. Roberta M.
  • Da Nord a Sud passando per il centro poi ti fermi a Lucca ed entri dentro. David.
  • Grazie Lucca. May you stay forever young. Francesco.
  • La completa gamma di emozioni umane racchiusa in un’unica anima, la passione in migliaia di cuori. Roberta G.
  • Grazie per avermi dato l'opportunità 2 anni fa di chiedere alla mia attuale moglie di sposarmi creando una scenetta in cosplay… Roderick.
  • Ma tutti in coro alla D’Avena, senza sforzo e senza pena, con la voce che ormai è tanta per far gli auguri ai tuoi cinquanta! Luigi.
  • Ora sono il bambino più felice del mondo. Sandro.